4 juil. 2015

Grecia: il valore dell'Uomo e il senso della Storia

Grecia: il valore dell'Uomo e il senso della Storia. "Ma la Grecia può uscire dall'Europa? Anche se lo volesse il suo popolo? L'Europa può permetterselo? Ma cos'è il senso dell'Europa senza madre Grecia? Può esserlo quest'arido sistema di banche ammassa soldi? È giusto e dignitoso che l'Affondo Monetario prevalga e schiacci il senso di una Storia condivisa? Intanto mentre scrivo in Grecia chiudono le banche a comando, il comando del ricatto. E i pensionati placano la fame e i desideri raccattando cicoria e cicche al Partenone. Del resto l'Eurobanca propone il taglio alle pensioni, e il resto mancia. O ti prostri al creditore o muori. Non esiste un'altra soluzione? È terribile trovarsi in trappola, eppure, nella mente di un paese dovrebbe trovarsi sempre una soluzione alternativa al suicidio della dignità. 'È proprio quando non si hanno e danno soluzioni che si fanno le follie più grandi, e il fenomeno è sempre valido' (Timone, filosofo greco, frammento, circa 240 a.c.). E che spazio e che respiro ha lasciato l'Eurobanca alla Grecia? Esiste una soluzione? Sì, esiste. Negoziare il valore dei soldi con il valore dell'Uomo". (Italien Néandertalien, 2015).




Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire