4 juil. 2015

L'idea di ammazzare tutte ste mignotte

"Caro Silvio, capisco il tuo livore, ma forse -mi permetto- l'idea di ammazzare tutte ste mignotte una volta sola e tutte e 128 insieme con un finto incidente aereo Roma-Olbia, mi sembra esagerato. Lascia stare Mattei, quello era un caso isolato, e pure Ustica dai mi sembra esagerato. Quelli della Cupola sono già messi male di sti tempi e rischiano di esporre i picciotti senior LL e MM. Certo, l'idea di un attentato Isis mi piace però, analizziamo insieme la questione: A Polanco, De Vivo e troie varie non bastano denaro e regali, ma questo lo sapevi: puoi scherzare con gli italiani, ma le zoccole sono roba seria che scotta, quelle stanno organizzando una protesta di gruppo. Che non lo sapevi? L'agenzia te lo disse che 5000 euro per sentirti dire micio bello e bamboccione erano a prestazione secca, ma poi era a vita la rendita di una puttana. Come i politici no? Queste ci vanno per davvero dalla Boccassini lo capisci? Quella diventa per loro la maitresse, ma chi lo prende in culo poi sei te. Dai retta a me, continua a pagare ste  paghette mensili, semmai iniziamo Operazione Cianuro tra 13 mesi, come da accordi da pizzino intercorsi. Quando ne iniziano a morire 2, iniziano a cacarsi sotto.
Ti abbraccio, tuo
Niccolò G.

Ps: Ho trovato questa poesia per te. Se vuoi capire capisci a me.
Poesia per le mignotte: "Mi piaci quando taci perché sei come assente, soprattutto se ti pago. Il tuo silenzio sa di stella, semplice e  lontano. Allora una parola basta ed un sorriso manda via guerre e contese, ma pure 5000 euro al mese. E son felice che sia così. (E. Fede/L. Mora, Ad Arcore si suda)". (Italien Néandertalien, 2015).


Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire