25 sept. 2015

INTERCETTAZIONI: POLITICANTI, QUANTA PAURA.

INTERCETTAZIONI: POLITICANTI, QUANTA PAURA. "I politicanti affermano che lo fanno per tutti gli italiani. Dicono  che captare parole al telefono non si fa, è contro la privacy, chi vorrebbe il proprio nome sui giornali per fatti penalmente irrilevanti? Quindi, sarà giusto, a loro insindacabile avviso, censurare preventivamente. Vi siete mai chiesti quante sono state le violazioni indebite in questi anni? Poche, pochissime, rispetto alle utilissime e salutari pubblicazioni di conversazioni dei poteri forti: politici, imprenditori, lestofanti assortiti. Ma la verità fa male, lo sappiamo. Meglio oscurarla preventivamente con una legge bavaglio che dovrebbe far riflettere tutti quei cittadini che ancora, piuttosto che aprire gli occhi, preferiscono lamentarsi nei bar e dal parrucchiere del governo e del tanto-sono-tutti-uguali. Ma di chi è la colpa? Noi siamo chi votiamo. Svegliamoci, cambiamo volto alla nostra politica". (Italien Néandertalien, 2015).


Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire