22 févr. 2016

LA BOLLETTA

LA BOLLETTA. "Sono sempre stato una persona attenta al risparmio energetico, e non capisco cosa aspetti il governo ad investire nelle energie rinnovabili. Lo smog ci ammazza a tutti, il clima è malato, eppure, in Italia gli investimenti nelle energie pulite sono diminuiti del 60% (+16% a livello globale, +1% in Europa). E ancora: in Italia sono calate le nuove istallazioni di impianti ad energia rinnovabile, -92%. Meno fotovoltaico e, nel solare, si sono persi in due anni più di 60 mila posti di lavoro. Un mio amico al bar m'hai detto: 'e va be', e allora? Che me voi dì?'. Te vojo dì, caro Patrizio, che poi è inutile che ti lamenti della bolletta e dell'aumento delle spese sanitaria, se non prendi coscienza che ci stanno ammazzando, prendendoci pure quatti quatti per il culo. I nostri figli non hanno futuro. Stiamo diventando sempre più tonti, giorno dopo giorno. La terra è tossica e noi impotenti. Stanno morendo le api, anche in alta montagna. Non respiriamo, ma non si deve troppo sapere. La distruzione deve avvenire senza troppi clamori. Ma il silenzio è tradimento. Si può fare qualcosa? Iniziare a non essere complici". (Italien Néandertalien, 2016).

Aucun commentaire:

Enregistrer un commentaire